Cronaca

Dà fuoco ai rifiuti ma brucia tutta la casa: denunciato per incendio e crollo doloso

L'allarme è stato lanciato da diverse parti del paese

I pompieri al lavoro per spegnere l'incendio

Stavolta non sarebbe la classica ombra del dolo, ma una certezza assoluta: a scatenare il furioso incendio di mercoledì sera a Prevalle, in Via Cesare Battisti, sarebbe stato lo stesso proprietario di casa. L'uomo, E.T. le sue iniziali, è stato definito alla stregua di un accumulatore seriale di rifiuti: sapendo che giovedì mattina il Comune aveva organizzato uno sgombero, in accordo con la cooperativa Cauto, avrebbe allora cercato di anticiparli dando fuoco a tutto quanto. Ma la situazione gli è rapidamente sfuggita di mano, e per un soffio non si è tramutata in tragedia.

L'allarme lanciato intorno a mezzanotte

L'allarme è stato lanciato poco prima di mezzanotte, da diverse parti del paese: in pochi minuti le fiamme erano già alte 10 metri, accompagnate da una serie di boati: in casa e nella corte esterna erano infatti presenti varie bombole di gas Gpl oltre che a un compressore. Sono letteralmente saltati in aria. Proprio a causa di una di queste esplosioni è rimasto ferito al volto un vigile del fuoco, trasferito in codice giallo al Civile ma per fortuna già dimesso.

Anche il padrone di casa ha riportato varie scottature, e per questo è stato ricoverato (in codice verde) all'ospedale di Gavardo. L'incendio ha distrutto lo stabile dove E.T. abitava, è perfino crollato il tetto: ma le fiamme hanno danneggiato anche le abitazioni vicine, costringendo alla fuga due famiglie (in tutto una dozzina di persone, minori compresi) che sono state sfollate e costrette a passare la notte in un albergo di Paitone. 

Denunciato per incendio e crollo doloso

A seguito dei dovuti accertamenti sull'agibilità degli edifici, giovedì sono già rientrati a casa. Le indagini, affidate ai carabinieri di Nuvolento coordinati dal maresciallo Nicolais Napolitano, avrebbero già permesso di ricostruire le responsabilità di E.T., che per questo sarà denunciato per incendio e crollo doloso. Pluripregiudicato, era già stato arrestato qualche anno fa per reati contro il patrimonio.

Ci sono volute delle ore, quasi l'intera notte, per domare le fiamme. Sul posto il comando provinciale dei Vigili del fuoco ha inviato una decina di mezzi e una trentina di operatori. Oltre ai carabinieri, presenti anche due ambulanze e l'automedica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà fuoco ai rifiuti ma brucia tutta la casa: denunciato per incendio e crollo doloso

BresciaToday è in caricamento