Cronaca

Ex senzatetto bresciano protagonista dello spot Cei

La storia di Pierangelo Rubagotti è stata selezionata dalla Cei di Roma insieme ad altre nove; in questi giorni Pierangelo è impegnato nelle riprese dello spot, in cui racconta la sua vicenda di emarginazione, solitudine e disperazione sino al riscatto grazie alla Caritas

Foto di repertorio

BRESCIA - A volte la vita può cambiare radicalmente in pochissimo tempo: questione di frangenti, di giorni, di ore. Come è accaduto a Pierangelo Rubagotti: senzatetto privo di famiglia e disoccupato, sino all'incontro che gli ha svoltato l'esistenza.

Pierangelo Rubagotti ha 60 anni, e gli ultimi sette li ha trascorsi per le strade. Poi è arrivata la vocazione per il volontariato, seguita dal ruolo di operatore del rifugio Caritas, realtà che l'ha messo in contatto con i Servizi Sociali e che è stata protagonista della ritrovata dignità umana di Pierangelo. 

La storia di Pierangelo è stata selezionata - insieme ad altre nove - dalla Cei per la nuova campagna dell'8 per mille contrassegnata dallo slogan "Chiedilo a Loro": Pierangelo, reinventandosi attore, racconta davanti alla macchina da presa la sua vicenda: i momenti bui, la disperazione, la solitudine. 

Dinanzi alla proposta della Cei di Roma, Pierangelo non ha avuto dubbi: se il suo contributo servirà per smuovere anche una sola coscienza, allora la sua esperienza, per quanto drammatica, sarà servita a qualcosa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex senzatetto bresciano protagonista dello spot Cei

BresciaToday è in caricamento