Cronaca

Prima il sorpasso, poi la lite: camionista massacrato di botte in strada

La lite si è consumata il 14 aprile. Dopo giorni di indagini è stato rintracciato l'aggressore: è un albanese pregiudicato di 27 anni

Foto d'archivio

Lo scorso 14 aprile, a Peschiera del Garda, un camionista era rimasto gravemente ferito in seguito ad una lite scoppiata in strada con un automobilista.

Dopo quasi una settimana di indagini, i carabinieri della locale Compagnia sono riusciti a risalire alla sua identità: si tratta di M.K., pregiudicato 27enne di origini albanesi, residente nel Comune lacustre e già noto alle forze dell'ordine. È stato denunciato come responsabile delle lesioni riportate dal camionista (per lui una prognosi di 30 giorni). 

Ricevute le prime testimonianze dalla vittima mentre si trovava ancora in ospedale, i militari avevano immediatamente avviato le indagini, utilizzando le immagini raccolte dal sistema di videosorveglianza comunale, attraverso le quali è stato possibile acquisire il numero di targa dell’automobile, il cui conducente è stato poi identificato in M.K..

Alla base della futile discussione e delle successive violenze ci sarebbe stato un sorpasso operato dal 27enne, che avrebbe poi colpito il camionista al volto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il sorpasso, poi la lite: camionista massacrato di botte in strada

BresciaToday è in caricamento