Cronaca

Chiuse le torbiere del Sebino: avvistata una pantera

Le ricerche sono durate tutta la giornata, sul posto i carabinieri e i vigili urbani, le guardie ecologiche volontarie, la protezione civile e un veterinario dell'Al. Nel pomeriggio un elicottero ha esplorato la zona, ma dell'animale nessuna traccia. Il parco rimane chiuso

Le ricerche della pantera — Copyright © Bresciatoday.it

Venerdì mattina, attorno alle 6.30, un trasportatore di benzina avrebbe avvistato una pantera all’interno dell’area delle torbiere del Sebino, nei pressi dell’ingresso a Iseo.

L’uomo ha segnalato la presenza dell’animale ai proprietari del vicino distributore di benzina Esso che, attraverso l’uso di un binocolo, avrebbero confermato l’ipotesi del camionista.

A quel punto è stato lanciato l’allarme, e sul posto sono intervenute i carabinieri e i vigili urbani, le guardie ecologiche volontarie, la protezione civile, un veterinario dell'Asl e un agente della Provinciale con un fucile caricato a cartucce narcotizzanti. Le ricerche sono proseguite per tutta la giornata, anche con l'ausilio di un elicottero, ma non hanno prodotto risultati. Inoltre, non ci sono tracce della passaggio dell'animale: nè peli, né impronte.

La prefettura di Brescia ha disposto la chiusura del parco anche per la giornata di sabato e in serata gli agenti della polizia Provinciale hanno disposto due gabbie con esca nella zona dove sarebbe stata vista la pantera, oltre a due telecamere che possano, eventualmente, registrarne la presenza. Potrebbe trattarsi, in caso, di un esemplare acquistato illegalmente da qualche privato e poi liberato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuse le torbiere del Sebino: avvistata una pantera

BresciaToday è in caricamento