Senza patente scappa dalla Polizia, ma si schianta contro un muro

Fuga rocambolesca a Palazzolo sull'Oglio, inseguito dalla Polizia Locale marocchino di 38 anni finisce contro un muro. Insieme a lui altri due stranieri, con precedenti penali e immigrati clandestini

Una fuga rocambolesca dalla Polizia Locale e che si conclude finendo dritti contro un muro di recinzione. Mattinata agitata a Palazzolo sull’Oglio, dove uno straniero di 38 anni, di origini marocchine e residente a Pontoglio, ha forzato un posto di blocco mentre di trovava alla guida di una Fiat Stilo.

Insieme a lui altri due fuggitivi: un connazionale marocchino di 30 anni e un tunisino 25enne. Entrambi senza fissa dimora e con diversi precedenti penali alle spalle, sono stati denunciati a piede libero: il primo per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che al mancato rispetto del decreto di espulsione dall’Italia. Il secondo per violazione delle leggi sull’immigrazione: era un immigrato clandestino.

Tornando all’inseguimento, la fuga per fortuna è durata solo poche centinaia di metri. Il 38enne alla guida non si è fermato all’alt degli agenti ma ha poi perso il controllo della vettura, finendo contro un muro. Allo spericolato pilota sono state contestate diverse sanzioni: su tutte la guida senza patente, poi eccesso di velocità, guida pericolosa, mancanza di assicurazione e di revisione.

Ad accorgersi che qualcosa non andava il radar di ultima generazione da poco arrivato alla Locale di Palazzolo. Un rilevatore di targhe che oltre alla velocità riesce a ripercorrere la storia dell’automobile: e dunque se è stato pagato il bollo, o l’assicurazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento