rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Paitone

Esplosione in cava, i massi piovono ovunque: auto e case sventrate

Sono volati massi e pietre del peso di diversi chili

Prima il boato, tremendo: poi la pioggia di detriti che ha travolto case, automobili e capannoni. Nessuno si è fatto male, per fortuna: “E' stato un miracolo – spiega il sindaco Alberto Maestri – ma cose come questa non dovranno più succedere”. Giornata da dimenticare a Paitone, al quartiere di Fornace: è qui in particolare che si è concentrata la “pioggia” di detriti di varie dimensioni, anche del peso di diversi chili, scaraventati fino a più di 300 metri di distanza dalla cava Buzzi Unicem, da cui si ricava pietrisco, a seguito di un'esplosione incontrollata, che ha lanciato massi, terra e rocce verso il paese.

Paitone: i danni dell'esplosione alla cava Buzzi Unicem


“L'azienda ci ha riferito di essere impegnata in attività di messa  in sicurezza”, ha riferito il vicesindaco Corrado Romagnoli che annuncia comunque ulteriori accertamenti: “La Provincia di Brescia, che ha competenza sulle cave, ha subito sospeso i lavori. Giovedì è atteso il sopralluogo di un perito minerario”. Nel frattempo sarebbero a decine i privati e le aziende che hanno subito danni.

Colpita anche un'auto in movimento

E' come se fosse scoppiata una bomba: si sono bucati i tetti, anche dei capannoni industriali, si sono spezzati i cornicioni, frantumate ante e finestre, distrutti finestrini e specchietti delle auto parcheggiate. Alcuni detriti hanno raggiunto addirittura Viale Italia, la Strada provinciale: è qui che è stata colpita anche un'auto in movimento, ma solo nella parte posteriore e dunque senza feriti. Meno male, viene da dire: un masso di quelle dimensioni, e scagliato a quella velocità, non avrebbe lasciato scampo a nessuno.

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15.30: la mobilitazione ha coinvolto i Vigili del fuoco, i Carabinieri della stazione di Nuvolento, gli agenti della Polizia Locale intercomunale. In serata pompieri e forze dell'ordine erano ancora al lavoro, per una ricognizione su eventuali detriti da rimuovere ma soprattutto per verificare l'agibilità degli edifici più colpiti. Intanto sono arrivate le prime denunce, ma continueranno ad arrivare per tutto il giorno.

L'appello del Comune: "Fate denuncia"

Il Comune in una nota ha infatti invitato “tutte le attività e i privati che hanno subito danni in seguito all'esplosione a recarsi presso la caserma dei carabinieri di Nuvolento dalle 8 alle 20, per sporgere regolare denuncia. Successivamente saranno resi noti i tempi in cui comunicare i preventivi per la sistemazione dei danni. Il Comune si farà inoltre carico di raccogliere la documentazione da inoltrare all'azienda”. La Buzzi Unicem è un colosso del settore, con stabilimenti aperti in tutta Italia. Pare che da tempo i residenti lamentassero disagi. Ma mai era successa una cosa del genere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione in cava, i massi piovono ovunque: auto e case sventrate

BresciaToday è in caricamento