Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Asola: bambino morto in sala parto, dieci indagati

Una giovane madre e un ricovero d'urgenza, all'ospedale di Asola: si stacca la placenta, il bimbo che aveva in grembo perde la vita. La Procura di Mantova ha reso noto che saranno almeno una decina gli indagati

La Procura di Mantova ha reso noto che saranno almeno una decina gli indagati per la tragica vicenda che ha coinvolto una giovane madre, di appena 28 anni, e il suo piccolo ancora in grembo: all’ottavo mese di gravidanza è stata ricoverata lo scorso venerdì a causa di fortissimi e insopportabili dolori addominali. Meno di due ore dopo dal suo ingresso in reparto, all’ospedale di Asola, la donna ha perso il bimbo “per le conseguenze del distacco della placenta”.

Anche la donna avrebbe corso gravi rischi, e per questo ricoverata immediatamente in terapia intensiva: in poche ore però ogni complicanza sarebbe stata risolta. Volano adesso le accuse da parte della famiglia di lei, secondo cui all’ospedale di Asola “i medici avrebbero combinato un disastro, aspettando troppo prima di effettuare il taglio cesareo”.

La risposta della dirigenza ospedaliera non si è fatta attendere: “Il bambino ha perso la vita a causa del distaccamento della placenta, un evento incontrollabile e che ha conseguenze quasi sempre drammatiche per il feto”. Per il resto, fanno sapere dall’istituto mantovano, “la sala operatoria è stata prontamente attivata con tutte le professionalità necessarie per eseguire l’atto chirurgico”.

La Procura intanto ha cominciato ad indagare: oggi pomeriggio si attendono i risultati dell’autopsia dello sfortunato nascituro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asola: bambino morto in sala parto, dieci indagati

BresciaToday è in caricamento