Cronaca Orzinuovi / Piazza Vittorio Emanuele II

Colpo di pistola nel retrobottega: Roberto è morto in ospedale

È spirato al Civile di Brescia, poche ore dopo il ricovero

Ferito al volto da un colpo di pistola, è spirato poche ore dopo il ricovero al Civile di Brescia: troppo gravi le sue condizioni, i medici non hanno potuto fare nulla per salvargli la vita. La vittima è Roberto Scalvini, 62enne di Orzinuovi. La dinamica di quanto accaduto nel retrobottega di un negozio di abbigliamento di piazza Vittorio Emanuele II, di cui l'uomo è titolare, è al vaglio dei carabinieri.

Esclusa fin da subito la responsabilità di terze persone, l'uomo potrebbe essere stato raggiunto da un colpo partito per errore dall'arma che stava pulendo. Ma chi indaga non esclude nemmeno l'ipotesi del gesto estremo. Il proiettile lo avrebbe colpito in pieno volto, vicino ad un occhio.

L'allarme è stato lanciato verso le 11: sul posto si sono precipitate un'ambulanza e un'auto medica. Scalvini è stato rianimato a lungo dai sanitari, poi è stato trasferito al Civile di Brescia: una corsa purtroppo inutile, è spirato poco dopo l'arrivo in ospedale.

Un dramma che sconvolge nel profondo la comunità di Orzinuovi e non solo: in pensione da pochi mesi, fino allo scorso autunno era stato vice comandante del distaccamento dei vigili del fuoco del paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo di pistola nel retrobottega: Roberto è morto in ospedale
BresciaToday è in caricamento