Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Nuvolento

Ragazzini rubano a casa dell'amico, lui li riconosce nei filmati delle telecamere

Il furto domenica a Nuvolento: nei guai due minorenni (hanno solo 13 e 15 anni) di casa a Prevalle e Paitone

Pensavano di agire indisturbati e che nessuno sarebbe arrivato a loro: insospettabili, anche e soprattutto, per la loro giovane età. Hanno solo 13 e 15 anni i due ladri in 'erba' che domenica pomeriggio hanno svaligiato un'abitazione di Nuvolento.

Sapevano come entrare, come muoversi e cosa prendere. D'altronde, in quella casa ci era già stati, come ospiti, dato che il figlio del proprietario è un loro (ormai ex) amico. Ed è stato proprio lui ad incastrarli: ha riconosciuto i volti dei due conoscenti nelle immagini del sistema di videosorveglianza, aiutando i carabinieri a identificarli.

Già perché a rovinare il piano, che i due minorenni di casa a Prevalle e Paitone, credevano perfetto, sono state le telecamere. Arraffate le chiavi di scorta, che il 58enne proprietario di casa teneva nella scarpiera esterna, sono entrati in casa senza fare rumori o dare nell'occhio. Una volta dentro si sarebbero pure accorti delle telecamere, ma hanno comunque rovistato indisturbati, e a volto scoperto,  in ogni stanza, portandosi via diversi monili in oro, per un valore complessivo di 2.000 euro.

Acquisite le immagini, i carabinieri di Nuvolento hanno identificato i due giovani, con la preziosa collaborazione del figlio del 58enne, che conosceva i due ladri. Il bottino non è stato trovato - gli investigatori pensano che possa essere già stato già venduto - ma per i due ragazzini è scattata una denuncia in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzini rubano a casa dell'amico, lui li riconosce nei filmati delle telecamere

BresciaToday è in caricamento