Cronaca Via Torquato Tasso, 13

Non solo l'Albero: passione bresciana all'Expo Milanese

Tante le aziende che hanno lasciato lo zampino della Leonessa a Expo: la A&R Progetti di Mazzano ha realizzato le vetrine per le opere italiane esposte al Padiglione Italia.

Non solo l'Albero della Vita parla bresciano a Expo2015.

Mentre i cancelli si aprono e i primi visitatori esplorano quel milione di metriquadri che ha dato adito a tante polemiche, da Molinetto arriva la storia di una piccola azienda bresciana chiamata a prendersi cura dei capolavori italiani che rappresenteranno il nostro Paese durante i sei mesi di Esposizione.

La A&R Progetti di Alessio Sgotti infatti, che si occupa di allestimenti museali e museotecnica, è una delle aziende che hanno lasciato lo zampino della Leonessa nella realizzazione del grande evento milanese.

L'incarico è stato quello di progettare e realizzare le teche che proteggeranno e valorizzeranno due delle opere esposte al Padiglione Italia: stiamo parlando della “Vucciria”- dipinto del famoso Renato Guttuso che rappresenta il mercato rionale palermitano - e del Trapezophoros di Ascoli Satriano, sostegno di mensa marmoreo risalente al 400 a.c., tornato in Italia grazie all’intervento del Comando Carabinieri a Tutela del Patrimonio Culturale che l’ha recuperato al Getty Museum di Los Angeles, dove era stato trafugato illegalmente.

“Abbiamo lavorato in tempi da record” - racconta Sgotti, il titolare - “Siamo un’azienda piccola rispetto al grande cantiere di Expo ma è stata una soddisfazione potersi occupare di capolavori italiani di questa portata e contribuire a dimostrare che le aziende bresciane hanno come sempre passione e professionalità da mettere in campo”

I giochi sono fatti: al di là delle polemiche interminabili, dei ritardi e dei successi dell’ultimo minuto, dal primo Maggio Milano sarà la vetrina dell’Italia per il mondo. L'operosità bresciana ha lasciato il suo segno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo l'Albero: passione bresciana all'Expo Milanese

BresciaToday è in caricamento