Cronaca

Nas: attività di coordinamento con la Corte dei Conti lombarda

Siglato un protocollo per migliorare la gestione delle segnalazioni nel campo della sanità. I Nas del Nord Italia, nei primi 9 mesi del 2013, hanno già segnalato alle competenti Procure regionali, un danno erariale presunto ammontante a oltre 17 milioni di euro

E' stato firmato stamani il protocollo d'intesa tra la Procura regionale della Lombardia della Corte dei conti e il Comando carabinieri per la Tutela della Salute, con l'obiettivo di creare una stabile forma di collaborazione per intensificare ed armonizzare le attività dei Nas (Nucleo antisofisticazioni) di Milano, Brescia e Cremona nel settore del danno erariale nel comparto della vigilanza delle strutture sanitarie pubbliche e private e nelle pubbliche forniture per i servizi di ristorazione collettiva. Erano presenti il procuratore regionale, Antonio Caruso, il comandante dei Carabinieri per la Tutela della Salute, il generale Cosimo Piccinno.


La firma dell'accordo di collaborazione consentirà alla Procura regionale della Corte dei conti ed ai Nas della Lombardia - fermo restando il riconoscimento dei rispettivi ruoli, funzioni ed obblighi - di migliorare la gestione ed il controllo delle attività connesse alla tutela della salute, anche attraverso una aderente strategia degli interventi accertativi sul territorio regionale utilizzando l'approccio di verifica 'Bottom up' tipico delle attività ispettive dei Nas In particolare, la Procura regionale si avvarrà dei Nas di Milano, Brescia e Cremona per valutare la concretezza e la specificità delle notizie di danno acquisite direttamente o indirettamente, mediante denunce, esposti e rapporti di polizia giudiziaria, attesa la loro piena ammissibilità nei procedimenti contabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nas: attività di coordinamento con la Corte dei Conti lombarda

BresciaToday è in caricamento