Cronaca

Ubriachi, si prendono a sberle davanti al supermercato: poi il caos in ospedale

L'episodio intorno alle 23.30 di lunedì sera a Montichiari, nei pressi del supermercato Rossetto

MONTICHIARI. Dalle urla alle sberle, fino alle pretese più assurde. Una violenta litigata tra due giovani dell'Est Europa residenti in paese (originata da futili motivi e da qualche bicchiere di troppo), ha tenuto banco nella notte tra lunedì e martedì nella zona del supermercato Rossetto. I due si sarebbero scambiati parole grosse e sberle, nulla di particolarmente grave, ma la questione privata ha mobilitato i carabinieri.

Dopo la zuffa, infatti, uno dei due contendenti si è diretto a piedi alla vicina caserma dei Carabinieri, pretendendo il loro immediato intervento e lamentando dolori all’orecchio. I militari hanno hanno così chiamato il 118, che ha inviato un’ambulanza sul posto.

L’uomo, di 34 anni, è quindi stato portato al Pronto Soccorso del locale nosocomio, per ricevere le cure del caso. Proprio nella sala d’attesa dell’ospedale avrebbe scatenato il caos, urlando a squarcia gola per essere visitato prima degli altri pazienti in attesa. Dimesso con una prognosi di 7 giorni, il 34 enne ha 60 giorni di tempo per denunciare l’accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriachi, si prendono a sberle davanti al supermercato: poi il caos in ospedale

BresciaToday è in caricamento