menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gruppo Protezione Civile di Gianico al lavoro per spegnere l'incendio

Gruppo Protezione Civile di Gianico al lavoro per spegnere l'incendio

Accende un fuoco, le fiamme bruciano 5.000 metri quadri di bosco

In campo decine di volontari (e l'elicottero) per spegnere l'incendio divampato sui boschi di Montecampione: bruciati 5mila metri quadrati di bosco

Ci sono volute diverse ore di lavoro, decine di volontari e pure l'elicottero attrezzato per il trasporto e lo “scarico” di acqua per domare l'incendio che è divampato martedì a Montecampione, sulle montagne appena sopra Pian Camuno e Artogne: il bilancio (parziale) confermerebbe danni irreversibili per oltre 5mila metri quadrati di bosco. In particolare, sarebbero andati bruciati decine se non centinaia di pini.

All'origine dell'incendio ci sarebbe un comportamento colposo, e non doloso: a quanto pare qualcuno avrebbe acceso un fuoco senza badare alle conseguenze. Tra l'altro, ricordiamo, accendere fuochi nei boschi è una pratica vietata, ancora di più nel pieno del caldo dell'estate (anche se in nottata nell'alta valle è venuto giù un gran diluvio). Sarà comunque difficile risalire ai responsabili.

In campo decine di volontari

Sul posto hanno lavorato per ore i volontari e i tecnici del gruppi locali di Protezione civile e delle squadre dell'Aib, l'Antincendio boschivo della Comunità montana di Valle Camonica, con il supporto a distanza di forze dell'ordine e Vigili del Fuoco. In pista, come detto, anche l'elicottero che ha trasportato e scaricato acqua per decine di volte, contribuendo allo spegnimento delle fiamme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento