Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Non si apre il paracadute, muore dopo un volo di centinaia di metri

Tragedia dopo il lancio dal Becco dell’Aquila, sul monte Brento

Foto d'archivio

Tragedia sull’Alto Garda per un base jumper romeno di 40 anni. Sabato pomeriggio, l'uomo è morto dopo essersi lanciato dal Becco dell’Aquila sul monte Brento, mentre tentava un volo con la tuta alare.

Non è chiaro cosa sia andato storto. Un'unica certezza: il paracadute non si è aperto, forse per un malfunzionamento della tuta alare. Il 40enne ha finito per schiantarsi alla base della parete, un volo terribile di alcune centinaia di metri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si apre il paracadute, muore dopo un volo di centinaia di metri

BresciaToday è in caricamento