rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

In tantissimi al palasport per ricordare Miky, morta a soli 39 anni

Non è sopravvissuta all'incendio in cui era rimasta coinvolta

Erano in tantissimi domenica pomeriggio al Palasport di Villongo, sul Sebino bergamasco, per un momento di raccoglimento in memoria di Michela Boldrini, per tutti semplicemente "Miky", morta a soli 39 anni per le conseguenze del pauroso incendio in cui è rimasta coinvolta, mentre si trovava in Kenya insieme al cugino.

"Questo è un momento triste per tutti, ma lo celebriamo come avrebbe voluto la nostra Miky: lei è il collante tra tutti noi e, come avrebbe voluto, tutti quelli che le vogliono bene sono stati convocati in quella che per anni è stata la sua seconda casa", si legge nella nota congiunta di Volley Villongo e Volley Adrara che annunciava l'iniziativa.

Michela è morta in ospedale

Domenica era presente anche il parroco, don Alessandro Beghini: non è ancora stata resa nota la data dei funerali. Al palazzetto di Villongo capeggiava una grande foto di Michela, un pallone da volley, una delle sue grandi passioni: originaria di Adrara San Martino, abitava a Sarnico. Aveva indossato sia la casacca del Volley Adrara che del Villongo.

La povera Michela, come detto, è morta in ospedale per le conseguenze dell'incendio al Watamu Barracuda Inn: per giorni la sua vita è rimasta appesa a un filo, all'ospedale Aga Khan di Mombasa, fino al tragico epilogo. "La nostra Miky se n'è andata, un tragico destino l'ha portata via - fanno sapere da Volley è Amore -: la Michela dei sorrisi, della vita da vivere sempre a mille, per cui gli amici vengono sempre prima di tutto. Riposa in pace".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In tantissimi al palasport per ricordare Miky, morta a soli 39 anni

BresciaToday è in caricamento