Pollice verde a Desenzano: piante di ‘maria’ alte quasi due metri

La Guardia di Finanza di Desenzano ha fermato un ragazzo di 25 anni, ex studente di agraria, che nella propria abitazione aveva allestito una vera e propria serra per la coltivazione di marijuana

Ex studente di agraria, ora impiegato. Ma che non ha mai dimenticato la sua passione per il pollice verde, tanto da allestire nella propria abitazione una piccola coltivazione di marijuana, realizzata in una serra ipertecnologica.

Lampade riscaldanti e a led, vari ventilatori, temporizzatori di corrente e aspiratori. Oltre a concimi costosissimi, umidificatori, addirittura un misuratore di temperatura e umidità. All’interno della serra ben nove piante di ‘maria’, alte circa un metro e mezzo ciascuna.

A smascherare e arrestare il giovane coltivatore gli uomini della Guardia di Finanza di Desenzano: in casa il ragazzo nascondeva anche una trentina di grammi di droga pronta da vendere. Per arrivare a lui gli agenti hanno seguito la pista dei social network: su Facebook tanti raccontavano di questa ‘ganja a chilometro zero’.

Il 25enne è stato condannato a otto mesi di reclusione, e a 3000 euro di multa. La pena è stata sospesa, il desenzanese dal pollice verde è già tornato in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento