Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Desenzano del Garda

Desenzano: minacce e insulti ai titolari del Maratona Cafè

Fanatismo omofobo a Desenzano del Garda: i baristi (omosessuali dichiarati) del Maratona Cafè vengono insultati e minacciati con una lettera anonima, recapitata in busta chiusa proprio all'ingresso del locale

Quasi 350 ‘like’, e quasi 200 commenti. A cui si aggiungono una cinquantina di condivisioni. La solidarietà virale di marca Facebook a Sebastiano Crosara e Luca Serina, i titolari del Maratona Cafè di Desenzano.

Minacciati nero su bianco, con una lettera anonima consegnata lunedì pomeriggio proprio all’ingresso del locale, e poco prima dell’orario di apertura: un messaggio che definire minaccioso è un eufemismo, in cui i due baristi vengono definiti prima “froci”, e poi vengono accusati di “rovinare i figli”.

MARATONA CAFÉ: LA LETTERA
DI MINACCE AI BARISTI (FOTO)

Prima della minaccia vera e propria, tutt’altro che velata: “Se non ve ne andate al più presto vi bruciamo il locale. E non scherziamo”. Intanto è scattata la denuncia, contro ignoti, ai Carabinieri di Desenzano. Anche se sarà difficile risalire agli autori del gesto, potrebbe essere stato chiunque.

“Noi siamo una coppia – spiegano Sebastiano e Luca – e non l’abbiamo mai nascosto a nessuno”. Su Facebook intanto la solidarietà continua. Matteo scrive che “di persone belle e sincere come voi ce ne sono veramente poche”, Elena si dice “allucinata da tanta stupidità”. Mentre Alice, con amarezza, chiude dicendo che “questa purtroppo è l’Italia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Desenzano: minacce e insulti ai titolari del Maratona Cafè

BresciaToday è in caricamento