Brucia palazzo, centinaia gli evacuati: paura per una mamma e i suoi bimbi

Giornata di terrore a Manerbio, dove sono bruciati i piani alti del palazzone di Via San Martino, otto piani e costruito negli anni ’60: al suo interno ci abitano 230 persone. Nel pomeriggio 32 alloggi evacuati

Più di un centinaio di persone temporaneamente sfollate, 32 alloggi evacuati in attesa di accertamenti, gente che ha provato a fuggire dalle fiamme e dal fumo calandosi da grondaie e balaustre, tre bambini piccoli rimasti intossicati, vari mezzi dei Vigili del Fuoco per spegnere le fiamme che in pochi attimi si erano propagate fino all’ottavo piano.

Questa la cronaca della giornata di terrore vissuta dai residenti del condominio di Via San Martino di Manerbio: un palazzone figlio degli anni ’60, una piccola ‘torre’ – ma in realtà doppia – nel cuore del paese, ancora oggi abitata da 230 persone. L’incendio è divampato intorno alle 13, da un’abitazione al sesto piano: in casa una mamma e i suoi tre figli piccoli, quelli che poi rimarranno lievemente intossicati.

A provocare la scintilla un corto circuito domestico: un sovraccarico dei cavi della televisione, forse di quello che porta all’antenna. Fatto sta che il fumo avvolge prima la stanza del soggiorno, poi si propaga verso il resto dell’appartamento, infine sale verso il cielo fino ad arrivare in cima, al sesto piano. Eroica la madre, che con sangue freddo invidiabile è riuscita a caricarsi in braccio i tre pargoli, e portarli in salvo prima che fosse troppo tardi.

Sono stati poi ricoverati al Civile per accertamenti: una bimba di 5 anni, il fratellino di 4 e un altro ancora più piccolo, di 1 anno e mezzo. Tutt’altro che facile domare le fiamme: la strada stringe intorno al palazzo, i Vigili del Fuoco non hanno potuto nemmeno utilizzare l’autoscala.

Scene di panico diffuse: due giovani inquilini del quinto piano si sono calati da grondaie e balaustre. Altri sono fuggiti in mezzo alla strada, donne e bambini in preda al panico che gridavano aiuto. Scene da apocalisse, ma che per fortuna si è risolta senza conseguenze. Nelle prossime ore saranno accertate le condizioni dei 32 alloggi fatti evacuare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento