Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Prelievi illeciti dalle casse comunali, l'ex consigliere ammette: "Faticavo ad arrivare alla fine del mese"

L'uomo, dipendente comunale ed ex consigliere di Manerba del Garda, è accusato di peculato ed è ai domiciliari da venerdì. Il 28enne avrebbe restituito i soldi prelevati dalle casse di Manerba Servizi, dimettendosi dall'incarico

La notizia del suo arresto ha suscitato parecchio scalpore a Manerba del Garda, dove B.S. è molto conosciuto. Il 28enne, ex consigliere ed ora dipendente del comune gardesano, è accusato di peculato ed è ai domiciliari da venerdì 16 dicembre. Secondo i carabinieri e la procura di Brescia avrebbe ripetutamente e indebitamente sottratto denaro dalle casse di Manerba Servizi, l'azienda partecipata che si occupa di promozione del turismo per conto della quale lavorava.

Prelievi che non sono sfuggiti all'amministratore delegato dell'azienda: l'uomo aveva denunciato i misteriosi ammanchi alla locale stazione dei carabinieri, facendo partite le indagini. Le telecamere appositamente piazzate dagli inquirenti avrebbero poi inchiodato il giovane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prelievi illeciti dalle casse comunali, l'ex consigliere ammette: "Faticavo ad arrivare alla fine del mese"

BresciaToday è in caricamento