Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Manerba del Garda

Beccati a rubare in casa: ladri picchiano i carabinieri, ma non la fanno franca

Arrestati due uomini già denunciati nel 2019, quando ad un controllo vennero trovati in possesso di armamentario per il furto

In questo periodo le località turistiche del lago di Garda diventano bersaglio appetibile per i ladri. Convinti di non essere scoperti, durante la notte di giovedì 29 luglio due uomini sono finiti nella rete dei carabinieri di Salò.

Protagonisti della vicenda un 48enne e un 49enne di origine albanese, già noti alle forze dell’ordine. I due agivano indisturbati in una via di Manerba del Garda con fare sospetto e vestiti di nero.

Alla vista dei militari, il passeggero è saltato all'interno di un giardino di un’abitazione mentre il conducente ha proseguito ed è stato fermato alcuni metri più avanti. Poco dopo, è stato bloccato anche il passeggero, in procinto di mettersi all’opera in un’abitazione in quel momento disabitata.
Durante la perquisizione sono stati trovati in possesso di un attrezzo, che permette di forare gli infissi e di aprirli senza far rumore. I malviventi hanno anche opposto resistenza con calci e pugni, ma senza successo: i militari li hanno fermati seppur rimediando qualche escoriazione.

I due stranieri erano già stati denunciati a fine estate del 2019 dalla Radiomobile di Salò; anche allora erano stati trovati in possesso dell’armamentario per furti nelle abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati a rubare in casa: ladri picchiano i carabinieri, ma non la fanno franca

BresciaToday è in caricamento