Cercano di tagliare i pali della luce, ma li vede un passante: inseguiti e arrestati

Nei guai un 23enne e un 28enne della Bassa Bresciana.

Foto di repertorio

Ladri di luce traditi proprio dalle scintille prodotte mentre cercavano di tagliare, con una smerigliatrice, due pali dell'illuminazione pubblica. In manette, dopo un breve ma intenso inseguimento, sono finiti un 23enne e un 28enne residenti nella Bassa Bresciana.

L'episodio risale a martedì sera. A dare l'allarme, chiamando il 112, è stato un cittadino: passando dalla zona del deposito comunale di Manerbio ha notato alcune scintille e si è insospettito. La centrale operativa della compagnia di Verolanuova, ricevuta la segnalazione, ha inviato sul posto la pattuglia dei Carabinieri di Leno: i due malviventi avevano già tagliato la corda, ma il furgone sul quale viaggiavano è stato intercettato dai militari.

È scattato l'inseguimento, durato qualche chilometro: i due giovani sono stati bloccati e trovati in possesso dell’attrezzatura necessaria a tranciare i pali. Accompagnati in caserma, hanno ammesso le loro responsabilità, raccontando che la loro intenzione era quella rivendere i pali, lunghi 13 metri, come metallo.

Mercoledì mattina il giudice monocratico del tribunale di Brescia ha convalidato gli arresti, disponendo l’immediata liberazione della coppia. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Ucciso dalla malattia, addio al giovane Davide: "Lascia dei ricordi bellissimi"

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento