Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Nel lago in burrasca onde alte 2 metri: panico per una famiglia con 3 bimbi

Fortunatamente non è servito l'intervento dei sanitari

Foto d'archivio

Serata da incubo per cinque turisti rimasti bloccati nelle acque del Lago di Garda a causa del maltempo. Intorno alle 20.30 di lunedì 16 agosto, una forte perturbazione (con raffiche di vento fino a 30/40 nodi e onde che superavano i due metri) ha attraversato il lago di Garda da ovest verso est. La Guardia Costiera è intervenuta per soccorrere un motoscafo con a bordo una famiglia tedesca, tra cui tre bambini, che non riusciva a raggiungere il porto di Torri del Benaco.

Una volta raggiunta la barca, riuscita nel frattempo ad agganciarsi ad una boa, i militari hanno messo tutti in salvo; grazie alll’aiuto di due vigili del fuoco del distaccamento di Bardolino e due volontari della protezione civile di Torri del Benaco, il papà è stato caricato su un GC A58, mentre la mamma e i bambini sono saliti a bordo di un gommone più piccolo.

Fortunatamente non è stato necessario l’intervento del 118: la famiglia è arrivata sana e salva alla banchina dove ad attenderli c’era il sindaco di Torri del Benaco. “Tutto è bene quel che finisce bene – ha dichiarato la Guardia Costiera - ma è opportuno ribadire ai diportisti, sportivi e bagnanti, di non avventurarsi in attività di navigazione, sportive e di balneazione, allorquando è in arrivo una perturbazione. E’ opportuno, infatti, verificare preventivamente i siti meteo, molto attendibili, per evitare inutili rischi”. La stessa sera, qualche minuto prima, la sala operativa della Guardia Costiera era intervenuta anche a Desenzano per soccorrere una barca a vela in difficoltà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel lago in burrasca onde alte 2 metri: panico per una famiglia con 3 bimbi

BresciaToday è in caricamento