Stalking e violenza alla sua ex ragazza: condannato concorrente del Grande Fratello

Sentenza di primo grado per Kiran Maccali, ex concorrente del Grande Fratello: accusato di stalking e violenza nei confronti della sua ex ragazza bresciana

E' stato condannato a 2 anni e 2 mesi, in primo grado, l'ex concorrente del Grande Fratello Kiran Maccali, residente a Romano di Lombardia: il giovane che oggi ha 32 anni è accusato di stalking e violenza sessuale nei confronti della sua ex fidanzata bresciana, una donna di 37 anni di Capriolo. La pubblica accusa aveva chiesto più di 6 anni di reclusione, ma la corte ha deciso in questo senso.

Maccali era stato denunciato dalla sua ex ragazza: accusato di averla perseguitata per mesi, nonostante la loro storia fosse finita, pedinandola anche sul posto di lavoro. Il giorno della festa della donna, l'8 marzo dello scorso anno, l'avrebbe convinta a un incontro: è in quel momento che avrebbe cercato di convincerla a concedersi, ma con la forza.

Alle spalle di Maccali, che quando era nella celebre “casa” di Canale 5 era chiamato “Principe”, anche una condanna di 8 mesi per resistenza a pubblico ufficiale, a seguito di un litigio in casa con i suoi genitori adottivi. Solo pochi giorni fa è stato fermato dalla Polizia locale, a Romano di Lombardia: beccato alla guida di un'auto sequestrata, e senza patente. Nella stessa circostanza è stato denunciato anche per oltraggio a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento