Cronaca

Accoltellano un 16enne, lama a pochi centimetri dal cuore: arrestati due fratelli

La misura cautelare emessa dal gip di Brescia e dalla Procura minorile

Foto d'archivio

Nella mattinata di oggi, mercoledì 30 giugno, i carabinieri di Iseo hanno arrestato due fratelli di Rovato, un 20enne e un 15enne, entrambi indagati per tentato omicidio, dando esecuzione alla misura cautelare emessa dal gip di Brescia e dalla Procura minorile.

I militari hanno raccolto un solido quadro indiziario a carico dei due giovani, ritenuti responsabili di aver accoltellato altri due ragazzi di 16 e 20 anni, la sera del 5 giugno scorso a Iseo.  

Ricostruita con esattezza la dinamica dei fatti: gli aggressori hanno raggiunto la località lacustre a bordo dell'auto del padre, perché – la settimana precedente – avevano avuto un litigio con le loro future vittime. È quindi scattata la "spedizione punitiva": dopo l'accoltellamento, i due fratelli sono risaliti sull'auto e sono ritornati a casa, facendo perdere le loro tracce.

Le lesioni provocate nei confronti del 16enne (giudicate guaribile con 20 giorni) non si sono rivelate fatali perché il fendente, scagliato con coltello a scatto, si è fermato a pochi centimetri dal cuore, mentre un altro colpo gli ha causato una lesione muscolare ad un braccio, che ha richiesto un intervento chirurgico per ridurre il danno. L'altra vittima, invece, è stata ferita superficialmente a un braccio nel tentativo di difendere l'amico.

L'accusa formulata dalle Autorità giudiziarie è di tentato omicidio. Il fratello maggiore è stato portato a Canton Mombello, mentre il minorenne dovrà scontare la misura cautelare in un istituto di pena minorile a Milano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellano un 16enne, lama a pochi centimetri dal cuore: arrestati due fratelli

BresciaToday è in caricamento