Paurosa caduta in montagna, ragazza gravissima in ospedale

Una giovane donna di 31 anni è ricoverata in gravissime condizioni al Civile di Brescia, in prognosi riservata: protagonista di una bruttissima caduta domenica pomeriggio, un volo di 10 metri alla Trentapassi di Pisogne

Ferrata Trentapassi

Ci sono volute più di tre ore per completare le operazioni di salvataggio, e che hanno coinvolto i tecnici del Soccorso Alpino, i volontari dell'ex 118, i Vigili del Fuoco, l'eliambulanza decollata da Sondrio e che ha poi provveduto al trasporto in ospedale. Ma la ragazza di 31 anni che domenica sera ha rischiato di precipitare nel vuoto dalla corna Trentapassi di Pisogne sarebbe stata salvata appena in tempo, anche se ancora ricoverata in prognosi riservata al Civile.

Insieme ad un gruppo di amici aveva risalito la Trentapassi arrampicandosi lungo il sentiero della ferriera, che da Toline risale appunto fino alla vetta. Tutto tranquillo all'andata, nel pomeriggio, attimi di panico al ritorno, verso le 19: quando la giovane donna è letteralmente precipitata di sotto, e ha concluso la sua caduta dopo un volo di oltre 10 metri.

Proprio gli amici avrebbero avvisato il 112, e mobilitato l'efficiente macchina dei soccorsi. La giovane donna è stata poi recuperata prontamente dall'eliambulanza, fatta salire a bordo grazie al verricello azionato da un tecnico di elicottero del Soccorso Alpino. Ora è ricoverata al Civile, in gravi condizioni e con il riserbo sulla prognosi. Incolumi tutti i suoi 'colleghi' d'arrampicata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento