Acquafredda: investita da un vicino, 73enne muore in ospedale

Rina Asinari è spirata all'ospedale Civile dopo cinque giorni d'agonia

Non ce l'ha fatta Rina Asinari, troppo gravi le lesioni riportate in quel drammatico mercoledì mattina ad Acquafredda, quando - a poche centinaia di metri dalla sua abitazione - era stata travolta dall'automobile di un vicino di casa mentre camminava sul ciglio della strada. L'anziana donna, 73 anni, è spirata nella tarda serata di domenica nel reparto di terapia intensiva del Civile di Brescia.

I medici non avevano mai alimentato false aspettative nei familiari: le sue condizioni, infatti, erano apparse da subito drammatiche. Fatale l'impatto con la vettura, considerando inoltre l'età avanzata. Dapprima finita contro il parabrezza, la 73enne è stata sbalzata con violenza sull'asfalto, dove l'équipe sanitaria dell'eliambulanza l'ha poi trovata esanime.

Sotto shock il vicino di casa, che conosceva benissimo la vittima e i suoi parenti. Quarant'anni d'età, stava accompagnando a scuola i figli prima di recarsi a lavoro. Rina Asinari lascia il marito Luigi Novellini, tre figli e i numerosi, adorati nipoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento