Incidenti stradali Carpenedolo

Terribile schianto frontale in scooter, gravissima ragazza di 17 anni

L'incidente lunedì pomeriggio a Carpenedolo, lungo la Sp69: la vittima è la 17enne Silvia Castelli, ricoverata in gravissime condizioni al Civile

Sono ancora gravissime le condizioni della giovanissima Silvia Castelli, la ragazza di appena 17 anni ricoverata al Civile di Brescia e che non è ancora stata dichiarata fuori pericolo. E' lei purtroppo la vittima del terribile incidente stradale di lunedì pomeriggio a Carpenedolo, in Via Cesare Abba lungo la Sp69 intorno alle 16.15. 

L'incidente

Per cause ancora in corso di accertamento la ragazza, in sella al suo scooter, subito dopo una curva è finita per centrare in pieno un furgone che viaggiava in direzione opposta. I due uomini a bordo del mezzo, di 39 e 52 anni, hanno raccontato di essersela trovata di fronte all'improvviso, senza poter fare nulla per evitarla.

Sono rimasti entrambi illesi. Ben più gravi le condizioni della giovane, che però non avrebbe mai perso conoscenza. La macchina dei soccorsi si è mossa rapida: la centrale operativa del 112 ha inviato sul posto un'ambulanza della Croce Bianca e l'automedica, mentre da Bergamo si è levato in volo l'elicottero.

Le condizioni della ragazza

Dopo essere stata stabilizzata sul posto, la 17enne è stata caricata sull'eliambulanza e trasferita d'urgenza al Civile, in codice rosso, dove è tutt'ora ricoverata. Le sue condizioni si sono inizialmente aggravate: per questo è stata immediatamente sottoposta a un delicato intervento chirurgico. Ma con il passare delle ore si sarebbero stabilizzate.

I medici si sono comunque riservati la prognosi, e la giovane non è ancora stata dichiarata fuori pericolo. Dal punto di vista viabilistico, la strada è rimasta chiusa per circa due ore. I rilievi sono stati affidati alla Polizia Stradale, alla Polizia Locale invece la gestione del traffico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile schianto frontale in scooter, gravissima ragazza di 17 anni

BresciaToday è in caricamento