Schianto in moto a Trescore: morto Simone Marongiu, 18enne di Capriolo

È morto nella notte tra lunedì e martedì il 18enne bresciano rimasto vittima di un terribile incidente stradale, sabato notte a Trescore Balneario

Foto d'archivio

Il sottile filo di speranza a cui erano aggrappati i familiari gli amici di Simone Marongiu si è spezzato nella notte tra lunedì e martedì. Non ce l'ha fatta il 18enne di casa a Capriolo, troppo gravi i traumi al capo riportati nel drammatico schianto avvenuto nel weekend.

L'incidente

L'incidente nella notte tra sabato e domenica a Trescore, nella Bergamasca, non lontano dalle terme. Il giovanissimo centauro bresciano, a bordo della sua moto Aprilia, stava attraversando il paese probabilmente per tornare a casa, distante poco più di 20 chilometri. 

All'incrocio di Via Cherio era stato travolto da un'auto guidata da un 28enne che abita in zona, e che non avrebbe potuto fare nulla per evitarlo, ma le responsabilità sono al vaglio della Stradale.

Tutto il paese faceva il tifo per lui

Un impatto violento: il 18enne era stato sbalzato rovinosamente a terra, a diversi metri di distanza, rimediando un gravissimo trauma cranico. Simone era stato trasferito d'urgenza a Bergamo, all'ospedale Papa Giovanni: era ricoverato un Rianimazione, in coma. Per due giorni tutta Capriolo aveva pregato per lui, poi la più tragica delle notizie arrivata dal nosocomio in piena notte: il cuore del 18enne aveva smesso per sempre di battere. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Ucciso dalla malattia, addio al giovane Davide: "Lascia dei ricordi bellissimi"

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento