Dieci quintali d'acciaio sul piede: 53enne in prognosi riservata

Terribile incidente sul lavoro a Cividate Camuno: il titolare della Torneria Meccanica Galli rischia di perdere un piede dopo che la gamba gli è rimasta schiacciata da 10 quintali di acciaio

Rischia di perdere un piede, nonostante un tempestivo e delicato intervento chirurgico. E' ancora ricoverato in ospedale a Esine, in prognosi riservata: ma non sarebbe più in pericolo di vita. Lui è Cesare Galli, 53enne residente proprio a Esine e titolare della Tmg, la Torneria Meccanica Galli della Sicula di Cividate Camuno, località Borgo Olcese.

Vittima di un terrificante incidente sul lavoro, nelle prime ora della mattinata di mercoledì: una sbarra di acciaio del peso di almeno 10 quintali gli è letteralmente caduta sulla gamba, schiacciandogli il piede destro. Si sarebbe staccato dal tornio nel corso di un'operazione di routine.

A lanciare l'allarme gli operai che in quel momento erano in fabbrica. Galli è stato liberato a fatica, sedato e medicato sul posto, poi accompagnato in ospedale a Esine per essere operato. Sul posto anche una pattuglia dei Carabinieri e i tecnici dell'Asl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento