menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hanno tentato di bruciare il Magazzino 47: “Reagiremo con rabbia”

Nella notte tra giovedì e venerdì, poco dopo le 3, ignoti si sono introdotti nel centro sociale Magazzino 47 di Via Industriale e, dopo aver forzato una finestra, hanno appiccato un incendio all'interno del locale che ospita la libreria e l'enoteca. La finestra forzata, gli evidenti segni di effrazione e un intenso odore di benzina non lascerebbero dubbi sulla natura dolosa del rogo.

La pronta reazione di una persona presente nel centro sociale ha evitato che le fiamme provocassero danni ben peggiori. Diversi mobili e una grande quantità di libri sono andati distrutti, ma, fortunatamente, non si registrano feriti. Sul posto è intervenuta anche la Scientifica dei carabinieri.

Dura la reazione dei militanti del Magazzino: “Possiamo affermare con certezza che si è trattato dell'ennesimo infame attacco di fascisti e razzisti che cercano di seminare un clima di odio razziale e intolleranza in città. Gli stessi che nelle scorse settimane hanno colpito le Casette occupate di via Gatti e il campo Sinti di via Orzinuovi. Gli stessi che inneggiano a Luca Traini, autore dell'attentato razzista di Macerata. Per questo reagiremo di conseguenza. Con rabbia, determinazione e orgoglio. Dichiariamo già da ora uno stato di mobilitazione permanente antifascista in città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento