Cronaca Via Tre Innocenti

Incendio in un bar: è un'intimidazione

Pochi danni al locale, ma resta la gravità del fatto: i carabinieri indagano per fare luce sulla vicenda.

Il forte abbaiare del cane ha messo in guardia la proprietaria del locale, che, accortasi delle fiamme, ha immediatamente chiamato i Vigili del fuoco. I carabinieri di Montichiari stanno indagando sull'incendio avvampato giovedì mattina presso il Bar Italia di via Tre Innocenti. 

Il locale è gestito dalla figlia di Mariarosa Francescon, commercialista scomparsa ormai undici anni fa in circostanze misteriose, a seguito del coinvolgimento in una vicenda giudiziaria circa presunte infiltrazioni mafiose in operazioni immobiliari sospette. Ai familiari della donna è stata recentemente recapitata una dichiarazione di morte presunta, ma la vicenda presenta ancora molti punti da chiarire.

È stata la stessa proprietaria del bar, come detto, ad accorgersi delle fiamme che erano state appiccate dal bagno sul retro del locale: qualcuno - si parla di due persone - dall'esterno avrebbe cosparso di liquido infiammabile il tubo di aerazione collegato alla ventola, per poi appiccare le fiamme.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio in un bar: è un'intimidazione

BresciaToday è in caricamento