Allarme incendi in Provincia: bruciati 300 ettari di boschi

In Valtrompia 3 milioni di metri quadrati di prati e boschi sono andati in fumo dal gennaio scorso. Nei giorni scorsi si sono registrati focolai anche nell'Alto Garda, ma senza gravi conseguenze per il patrimonio boschivo.

In Valtrompia la situazione è critica e per i vigili del fuoco di Bovegno e Collio  è stata una settimana senza sosta. Negli ultimi quattro giorni hanno dovuto spegnere diversi incendi appiccati da piromani.

L'istantanea scattata dal Dasdana è impressionante: i pascoli sono un´unica macchia nera. Dal San Zeno (200 ettari bruciati il 12 gennaio) passando per il Muffetto (88 ettari nella notte tra martedì e mercoledì), al Maniva (16 ettari). In tutto tre milioni di metri quadrati.

Nell'alto Garda, tra giovedì e venerdì, si sono sviluppati due roghi, per fortuna senza gravi conseguenze al patrimonio boschivo.Il primo episodio è avvenuto nel pomeriggio di giovedì nella frazione di Sasso, sul Montegargnano. Erano quasi le 18 quando è giunto l´allarme in Comunità montana; nel breve volgere di un´ora i Vigili del Fuoco di Salò hanno spento le fiamme facendo rientrare il pericolo. 

Poco dopo mezzanotte, un altro focolaio si è alimentato nella zona di Armo, in Valvestino. Anche in questo caso grazie all´opera dei pompieri di Salò, le fiamme sono state circoscritte in poco tempo. In entrambi i casi, come  hanno spiegato i Vigili del fuoco di Salò, si è trattato di poche centinaia di metri quadri di sterpaglie adiacenti alla carreggiata, di focolai isolati spenti senza troppa fatica.

Proprio in questi giorni è stato dichiarato dalla Regione Lombardia lo stato di alto rischio d´incendio boschivo, che vieta per l´intera stagione
l´accensione all´aperto dei fuochi nei boschi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento