Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Addio a Giuseppe Soffiantini, l’imprenditore rapito nel giugno del 1997

Giuseppe Soffiantini

Nella notte tra domenica e lunedì, si è spento all’età di 83 anni l’imprenditore Giuseppe Soffiantini. Era ricoverato alla Poliambulanza da qualche giorno per problemi di cuore. 

Nato a Manerbio il 6 marzo 1935, l’imprenditore tessile arrivò alla ribalta delle cronache nazionali per il suo lunghissimo rapimento, effettuato da una banda capeggiata da Mario Moro, ex pastore nativo di Ovodda, paesino in provincia di Nuoro. La prigionia durò dal giugno del 1997 al febbraio del 1998, quando venne rilasciato dopo un riscatto di 5 miliardi di lire.

Lo scorso maggio era rimasto vedovo per la morte della moglie Adele, stroncata da una lunga malattia. Il giorno del rapimento anche lei si trovava in casa, venne legata e imbavagliata mentre le portavano via il marito; fu ritrovata nello scantinato solo la mattina successiva

Piangono la morte Soffiantini i tre figli Carlo, Giordano e Paolo. La camera ardente sarà allestita alla Poliambulanza. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Giuseppe Soffiantini, l’imprenditore rapito nel giugno del 1997

BresciaToday è in caricamento