Violenza in casa a Ghedi: dopo le botte, moglie e figlio in ospedale

Raptus di follia nella notte tra sabato e domenica, a Ghedi: un uomo sulla trentina aggredisce la moglie e il cognato, poi colpisce anche il figlio di soli cinque anni. Tre ricoveri in ospedale, l'aggressore è stato arrestato

Una notte di inaudita violenza familiare, nella notte tra sabato e domenica, in cui un uomo è letteralmente impazzito, ha perso il controllo di sé e delle sue azioni, ha aggredito prima la moglie, poi il cognato, arrivando a colpire pure il figlioletto di soli cinque anni.

A Ghedi, in una casa dove la vita non sempre era scivolata via normale. L’ennesima lite, sfociata in violenza, dalla dinamica che si ripete: le urla, le minacce, le botte. L’uomo, poco più che 30enne, ha colpito la moglie in pieno volto, e ha poi ‘risposto’ al cognato della donna, che ha cercato di difenderla.

Nella travolgente colluttazione è stato colpito anche il figlio di cinque anni che stava assistendo alla scena: per lui un piccolo trauma cranico, e il pianto a dirotto di chi, nonostante la tenera età, ha già capito tutto di quello che sta succedendo.

Sul posto i volontari del 118, che hanno provveduto al trasporto dei tre feriti in ospedale. I carabinieri, invece, hanno ammanettato il violento, che sarà presto processato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento