"Perseguita un ex sottufficiale", nei guai barista bresciana

Stalking al contrario, al femminile: la vittima sarebbe un ex sottufficiale dell'Aeronautica Militare. L'accusata questa volta è una barista bresciana, in servizio in un locale all'aeroporto di Ghedi

Foto d’archivio

La donna, dal canto suo, nega la versione dell'ex sottufficiale. Contesta le accuse delle telefonate insistenti e minacciose, nega di aver mai scritto quelle lettere (l'ultima sarebbe stata recapitata solo poche settimane fa).

Tra i due non ci sarebbe mai stata una relazione sentimentale conclamata. Entrambi, su richiesta del giudice, avrebbero escluso la relazione amorosa, confermando invece di aver coltivato solamente una sincera amicizia. Che però da una parte almeno, da parte di lei, sarebbe diventata qualcosa di morboso, di incontrollabile. E adesso deciderà il tribunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento