Passa 32 volte con il rosso, incastrato dalle telecamere: "In Calabria lo fanno tutti"

Così si è giustificato l'automobilista incastrato dalla polizia locale di Gargnano.

Un comportamento scellerato, che ha messo a rischio l'incolumità di parecchi automobilisti: per ben 32 volte è passato con il rosso e sempre allo stesso semaforo. Per abitudine (cattivissima) oppure per sfidare gli agenti della locale: tutte le infrazioni sono state filmate dalla telecamera posizionata sul semaforo all'altezza della chiesa di San Martino a Gargnano.

Rintracciare l'uomo al volante della Bmw, che sfrecciava incurante del semaforo rosso, non è però stato semplice: l'auto, acquistata in Italia, era stata poi portata in Romania, e il nome del proprietario non compariva nelle banche dati del Belpaese. Per ottenerlo è stato quindi necessario inviare una richiesta alle autorità romene.

Dopo diversi appostamenti, gli agenti della locale lo hanno anche beccato in flagranza, mentre, passava, ovviamnete, con il semaforo rosso: si è alzata la paletta e per l'uomo sono cominciati i guai. Si tratta di un 31enne albanese, di casa a Toscolano Maderno. Interrogato dagli agenti si sarebbe difeso con un'infinita serie di fantasiose scuse: "Non ho visto il semaforo" ,  e ancora "Ho vissuto in Calabria, lì passano tutti con il rosso".

Per lui una valanga di multe da pagare: 163 euro per ognuna delle 32 infrazioni commesse, per un totale di oltre 5200 euro e la decurtazione di tantissimi punti dalla patente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • "Come un fiore, hai perso i tuoi petali": l'ultimo saluto al piccolo Daniele

  • Una vita per la famiglia e l’azienda, morto l’imprenditore Ottavio Ghidini

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento