Cronaca

Si tuffa dal pontile e non riemerge: ragazzo di 20 anni muore annegato

Era stato ricoverato in ospedale, è morto poche ore dopo

Foto d'archivio

Sul lago di Garda è la prima triste tragedia della stagione in arrivo: non ce l'ha fatta il ragazzo di circa 20 anni che giovedì pomeriggio era stato salvato a largo della località Campanello, tra Castelnuovo e Peschiera. A seguito dell'allarme lanciato da alcuni bagnanti, era stato tratto in salvo grazie all'intervento (a nuoto) di 4 militari dell'Arma e un sottufficiale della Guardia costiera, che avevano raggiunto il punto che era stato indicato da chi aveva chiesto aiuto per primo.

Portato e riva e rianimato per più di un'ora

Il giovane era stato poi portato a riva, rianimato a lungo (per quasi un'ora) e infine trasferito d'urgenza all'ospedale di Peschiera, ricoverato in codice rosso nella speranza che potesse ancora farcela. Non è andata così, purtroppo: dopo qualche ora è stata comunicata la tragica notizia. Il ragazzo è morto in ospedale.

Come detto aveva circa 20 anni, di origine straniera: con sé non aveva i documenti e in serata non era ancora stato identificato. Secondo quanto ricostruito dai militari, si sarebbe tuffato dai pontili del Lido dei Pioppi di Peschiera, ma senza più riemergere. Dopo qualche minuto i bagnanti che avevano assistito alla scena si sono preoccupati e hanno chiesto aiuto. Il resto è (triste) storia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa dal pontile e non riemerge: ragazzo di 20 anni muore annegato

BresciaToday è in caricamento