Orrore al centro di accoglienza: trascina una ragazza in bagno e la violenta

Arrestato a Fontanella, nella Bergamasca al confine con Rudiano e Roccafranca, un giovane richiedente asilo di 27 anni della Sierra Leone. Avrebbe violentato un'operatrice

Un giovane richiedente asilo ospite di una struttura d'accoglienza di Fontanella, nella Bergamasca al confine con Rudiano e Roccafranca, è stato arrestato solo poche ore fa con l'accusa di violenza sessuale. Il ragazzo, un 27enne originario della Sierra Leone, avrebbe abusato di un'operatrice di un anno più giovane di lui. Solo l'intervento di altri due migranti ha evitato il peggio.

Tutto è successo in un bagno della Cascina Fenatica, la struttura appunto adibita a centro d'accoglienza, gestita da una cooperativa e che ospita al suo interno una trentina di profughi. Il ragazzo l'avrebbe intercettata in corridoio, poi trascinata con forza in bagno e chiusa dentro.

Qui avrebbe abusato di lei, non senza averla pure malmenata e quasi strozzata. Le grida della 26enne hanno attirato l'attenzione di altri due giovani immigrati, intervenuti subito per salvarla. Uno di loro ha sfondato la porta, mentre l'altro ha cercato di fermare l'aggressore.

Potrebbe interessarti

  • Come coltivare i pomodori nell’orto

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento