San Felice: nominato il perito nel processo sull'epidemia di gastroenterite

La relazione dovrà essere consegnata entro il 20 novembre, nonostante la ripresa del processo sia stata fissata per il 16 ottobre

Sarà l'ing. Francesco Pezzagno il perito che il Tribunale di Brescia ha incaricato di esaminare quanto avvenuto nel giugno del 2009 a San Felice, quando un'epidemia di gastroenterite colpì circa 3500 persone.

La questione principale che Pezzagno dovrà affrontare riguarda la manutenzione dell'acquedotto e la frequenza della pulizia dei filtri dove, per l'accusa, è proliferato il batterio responsabile dell'epidemia. La relazione dovrà essere consegnata entro  il 20 novembre, nonostante la ripresa del processo sia stata fissata per il 16 ottobre.

Del reato di epidemia colposa, lesioni e distribuzioni di alimenti adulterati dovranno rispondere Mario Bocchio, presidente del Consorzio Garda Uno; Mario Giacomelli, responsabile del Settore ciclo-idrico integrato e Franco Romano Richetti, direttore generale dell'azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento