rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Desenzano del Garda

Bomba a mano sulla spiaggia, passeggiata interdetta

Dall’acqua del lago è emersa una bomba a mano della Seconda Guerra Mondiale: in attesa degli artificieri chiuso il tratto di passeggiata.

Un comune cittadino ha recuperato l’ordigno dall’acqua e lo ha appoggiato sulla spiaggia, a poca distanza dalla passeggiata dove ogni giorno transitano migliaia di persone. Non appena i carabinieri della compagnia di Desenzano sono stati avvisati del ritrovamento e si sono recati sul posto sono scattate tutte le misure di sicurezza per evitare il peggio, compresa la sorveglianza costante. 

Stando alle prime ipotesi, la bomba a mano, priva di spoletta, recuperata nelle acque di Desenzano, lungo il tratto di costa tra il capoluogo e la frazione di Rivoltella, dovrebbe essere un residuato bellico della Seconda Guerra Mondiale. Al momento, come riportato dal quotidiano Bresciaoggi che riporta la notizia, non si può affermare se sia riemersa dall’acqua dopo decenni di permanenza o se vi sia stata depositata di recente. 

Del recupero se ne occuperanno gli artificieri di stanza a Cremona, che valuteranno la necessità di farla brillare o meno. Nel frattempo un tratto di passeggiata è rigorosamente off-limit. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba a mano sulla spiaggia, passeggiata interdetta

BresciaToday è in caricamento