La lite degenera, prende un coltello da cucina e ferisce il fidanzato: ragazza in manette

In manette una 27enne italiana, di casa a Desenzano del Garda: deve rispondere di lesioni aggravate e maltrattamenti

Foto d'archivio

Un litigio scoppiato per futili motivi tra giovani conviventi. L’ennesimo avvenuto in quella casa di Desenzano del Garda dove i due - 27 anni lei, 32 lui - avevano deciso di continuare a vivere insieme, nonostante i continui diverbi, le reciproche aggressioni e le denunce. 

Una litigata violenta - amplificata dalle droghe assunte dalla coppia - che venerdì mattina ha rischiato di finire in tragedia. A perdere completamente le staffe è stata la 27enne: avrebbe arraffato un coltello da cucina e colpito il compagno ad una gamba. Non solo: avrebbe pure spruzzato del detersivo negli occhi del 32enne.

A risolvere la situazione, come già era accaduto in passato, ci hanno pensato i Carabinieri, allertati dal 32enne. La giovane se la sarebbe presa anche con loro, insultandoli mentre cercavano faticosamente di riportare la calma. Lei è stata fermata e portata in caserma, lui è invece stato accompagnato in ospedale. Per fortuna non ha rimediato gravi ferite: la prognosi è infatti di 20 giorni.

Per la 27enne sono scattate le manette per lesioni aggravate e pure per maltrattamenti (in passato era stata lei a denunciare lui per la stessa ragione). L'arresto è stato convalidato dal giudice, che ha disposto gli arresti domiciliari per la donna. Misura da scontare a casa della madre, fino all’avvio del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento