menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Strada chiusa per la maratona, lui dà di matto: insulti e bestemmie contro gli agenti

E' stato denunciato per resistenza e oltraggio il 33enne di Desenzano che, in occasione della Summer Marathon, ha aggredito gli agenti della Polizia Locale

Non si sa per quale motivo, forse un esaurimento nervoso, un litigio in famiglia, una strigliata al lavoro: sta di fatto che gli agenti della Polizia Locale di Desenzano sono rimasti increduli di fronte alla reazione sconsiderata del 33enne del posto che - in occasione della Summer Marathon di pochi giorni fa - ha inveito e aggredito gli agenti, anche quelli del Commissariato di Polizia intervenuti a supporto. Il motivo? Solo perché la strada era chiusa per il passaggio degli atleti (sarebbero bastati pochi minuti d'attesa).

Insulti a non finire, epiteti e minacce non ripetibili, oltre a una sfilza di bestemmie che – come legge prevede – gli sono costate ben 102 euro di multa (sanzione amministrativa per bestemmia in luogo pubblico). Non solo: trattenuto a fatica dagli agenti, e con altrettanta fatica caricato in auto per essere accompagnato al comando e identificato, per la sua inspiegabile furia è stato pure denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento