Cronaca

Viaggia in auto con un martello: denunciato

Un automobilista è stato fermato a un posto di blocco dei carabinieri, che sotto il sedile dell’auto hanno trovato l’attrezzo.

Porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Questa la motivazione della denuncia a carico di un 62enne di Offlaga, fermato nei giorni scorsi a un posto di blocco allestito dai carabinieri di Manerbio. 

Durante il controllo i militari hanno scovato sotto il sedile del guidatore un pesante martello da carpentiere, per il quale il 62enne non ha saputo (o voluto) fornire una spiegazione. Da qui la denuncia. 

Riportiamo di seguito la prima parte dell’articolo 4 (Porto di armi od oggetti atti ad offendere) della legge 110/75: “Salve le autorizzazioni previste dal terzo comma dell'articolo 42 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, non possono essere portati, fuori della propria abitazione o delle appartenenze di essa, armi, mazze ferrate o bastoni ferrati, sfollagente, noccoliere, storditori elettrici e altri apparecchi analoghi in grado di erogare una elettrocuzione. Senza giustificato motivo, non possono portarsi, fuori della propria abitazione o delle. appartenenze di essa, bastoni muniti di puntale acuminato, strumenti da punta o da taglio atti ad offendere, mazze, tubi, catene, fionde, bulloni, sfere metalliche, nonché qualsiasi altro strumento non considerato espressamente come arma da punta o da taglio, chiaramente utilizzabile, per le circostanze di tempo e di luogo, per l'offesa alla persona”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggia in auto con un martello: denunciato

BresciaToday è in caricamento