Complicazioni durante l’operazione, morta giovane mamma

Claudia, madre di Vanessa, una bimba di cinque anni, è morta in seguito a complicazioni cliniche sulle quali dovrà far luce la magistratura.

Fonte: Facebook

Asportazione di calcoli alla cistifellea. Questa l’operazione, considerata quasi di routine, in seguito alla quale la 28enne Claudia Sandrini è morta lo scorso 1° ottobre. La ragazza, nata e cresciuta a Ponte di Legno, da alcuni anni si era trasferita col compagno giardiniere sulle coste della Liguria, ad Albernga, dove prima di diventare madre faceva la parrucchiera. I suoi genitori hanno presentato un esposto per far luce su quanto successo.  

Il funerale della giovane si sarebbe dovuto celebrare nella giornata di ieri, sabato 8 ottobre, ma il procuratore di Torino, che sta indagando sulle cause del decesso, ha disposto una seconda autopsia da svolgersi alla presenza dei medici e dei periti del tribunale. Sul decesso della dalignese sta indagando la procura di Torino in quanto, dopo la prima operazione calcoli alla cistifellea, in videolaparoscopia, presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Albenga, la 28enne è stata trasferita prima nell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure e poi alle Molinette di Torino, dove il suo cuore ha cessato di battere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad essere sotto la lente della magistratura è il primo intervento, quello effettuato ad Albenga, nel quale potrebbe essere stato lesionato il fegato, la cui emorragia è risultata essere fatale. Nell’ospedale torinese, Claudia è stata sottoposta a un secondo intervento, purtroppo vano, nel quale i medici hanno tentato di salvarle la vita: l’organo è stato letteralmente “impacchettato”, compresso con una garza nel tentativo di bloccare l’emorragia, mentre Claudia è stata tenuta con l’addome aperto nel reparto di terapia intensiva, fino al mezzogiorno di sabato scorso. In attesa della seconda autopsia, a Ponte di Legno, il papà Marco e la mamma Mirca Faustinelli, aspettano la salma della figlia, che tornerà nella sua Valle Camonica per il riposo eterno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Coronavirus, allarme focolaio nel Mantovano: 97 positivi in un'azienda agricola

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento