Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Darfo Boario Terme

Prende a pugni l'anziana madre per 20 euro: arrestato dai carabinieri

In manette un bresciano di 42 anni, pregiudicato e tossicodipendente: è stato arrestato dopo aver preso a pugni la madre per una banconota da 20 euro

Da più di vent'anni subiva le angherie del figlio, un pregiudicato di 42 anni con problemi di tossicodipendenza, e che spesso avrebbe aggredito la madre proprio in cerca dei soldi della droga. Ma l'incubo adesso è finito: i carabinieri della stazione di Darfo Boario Terme l'hanno arrestato con le accuse di rapina, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

Eroinomane e sieropositivo, il 42enne era già stato allontanato dalla casa della madre (che ha 74 anni) circa un anno fa, su disposizione del giudice a seguito di una denuncia per violenza e minacce. Era però tornato a casa, da qualche settimana, a seguito dell'ennesimo ricovero a rischio di overdose.

Ma la convivenza è durata davvero poco: l'altra sera l'ennesimo raptus di follia, a quanto pare per una banconota da 20 euro. La donna avrebbe cercato di nasconderla, il 42enne a quel punto l'avrebbe aggredita con violenza, colpendola con un pugno in faccia e facendola cadere rovinosamente a terra.

Se n'è poi andato, forse per acquistare la sua dose: quando è tornato a casa c'erano i carabinieri ad aspettarlo, che l'hanno arrestato non senza fatica (da qui anche l'accusa per resistenza a pubblico ufficiale), mentre l'anziana madre veniva accompagnata al pronto soccorso (se la caverà in una decina di giorni). L'arresto è stato convalidato: l'uomo adesso si trova in carcere, a Canton Mombello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a pugni l'anziana madre per 20 euro: arrestato dai carabinieri

BresciaToday è in caricamento