Rubava alla vicina di casa e ai colleghi: arrestato agente della locale

È stato incastrato da una telecamera: ora è ai domiciliari

Foto d'archivio

Avrebbe dovuto far rispettare la legge e invece l'ha infranta. E più di una volta. Nei guai è finito un agente della polizia locale di Concesio: accusato di numerosi furti, è stato arrestato nei giorni scorsi. Il vigile - un 36enne di origine campana approdato nel Bresciano pochi mesi fa, dopo aver vinto un concorso pubblico - aveva preso di mira l'appartamento della vicina di casa e, pare, pure gli armadietti dei colleghi.

Le indagini, stando a quanto racconta il quotidiano Bresciaoggi, sono scattate lo scorso marzo, quando la vicina di casa ha denunciato i numerosi furti in abitazione subiti. Erano spariti soldi e gioielli, ma in nessuna occasione era stata forzata la porta d'ingresso: il ladro, quindi, aveva le chiavi di casa.

Accogliendo i suggerimenti degli inquirenti, la donna ha piazzato una telecamera nella sua abitazione: sono stati proprio i filmati girati dall'occhio elettronico ad incastrare l'agente della Locale, inquadrandolo mentre era all'opera. Il 36enne aveva le chiavi non solo dell'appartamento dove viveva in affitto, ma anche di quello della vicina a causa di una svista della proprietaria di entrambe le abitazioni. Nei colpi messi a segno aveva fatto sparite 3mila euro e alcuni monili oro e, una volta interrogato, ha ammesso le sue responsabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'agente è accusato anche di aver derubato i colleghi, arraffando anelli, collane e bracciali che venivano risposti negli armadietti. La refurtiva sarebbe stata ritrovata dagli inquirenti che hanno passato al setaccio i compro oro della zona: il 36enne avrebbe rivenduto i proventi dei colpi fornendo le proprie generalità. Raid, questi ultimi che l'agente avrebbe negato di aver commesso, ma per lui sono comunque scattate le manette: è agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Il Dpcm Coronavirus è stato firmato: tutte le nuove regole valide fino al 13 novembre

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento