rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Cigole

Acqua nera e schiuma maleodorante: inquinati chilometri di fiume

Un altro allarme ambientale sul fiume Mella, ancora una volta probabilmente a causa di uno sversamento abusivo: a Cigole è il quarto episodio in pochi mesi

Ennesimo allarme ambientale lungo il corso del fiume Mella: stavolta è successo a Cigole, dove martedì sera intorno alle 20 è stata segnalata una fastidiosa anomalia, ovvero presenza di acqua scura e schiuma (e cattivi odori) per chilometri e chilometri, a partire dal Vaso Martinoni. Lo scrive il Giornale di Brescia. Ci sono volute delle ore prima che lo scorrere dell’acqua ripulisse definitivamente il letto del fiume.

Sul posto si sono precipitati gli agenti della Polizia Locale, i tecnici dell’Arpa, il sindaco Marco Scartapacchio: dai primi accertamenti si tratterebbe (così pare) di uno sversamento da biogas, a fronte dei numerosi impianti presenti a monte del territorio dove è stato riscontrato l’inquinamento.

Dell’accaduto sono stati informati anche i sindaci dei paesi vicini: sono in corso in queste ore tutti gli approfondimenti del caso, sia per capire quali sostanze sono state effettivamente scaricate nel fiume, sia per risalire con esattezza all’origine dello sversamento (vietato). A conti fatti, è il quarto episodio di questo tipo in pochi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua nera e schiuma maleodorante: inquinati chilometri di fiume

BresciaToday è in caricamento