rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Chiari

Botte e minacce all'ex moglie, madre di due bimbe: condannato carabiniere

Condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione

E' stato condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione (pena sospesa) il carabiniere di 40 anni, fino a pochi mesi fa di stanza a Chiari, accusato di stalking e maltrattamenti nei confronti della ex moglie, madre di due figlie. La giudice Paola Giordano ha accolto solo in parte le richieste della pubblica accusa - che aveva suggerito una pena di 3 anni e 2 mesi - rigettando anche l'accusa di lesioni. 

A denunciare quanto sarebbe successo in casa il padre della presunta vittima. Secondo quanto ricostruito in sede d'indagine, il militare avrebbe più volte minacciato l'ex moglie - la loro relazione si sarebbe conclusa alla fine del 2017 - per farle lasciare la casa, di proprietà dell'uomo, dove lei però viveva con le due figlie piccole. 

Ferita alla mano e al torace

Allo stalking si sarebbero poi aggiunte delle aggressioni fisiche, appunto i maltrattamenti, che in due occasioni avrebbero procurato ferite (alla mano e al torace) alla donna. La difesa chiedeva invece la piena assoluzione: il carabiniere avrebbe infatti riferito di come fosse stato lui a lasciarla, in quanto lei l'avrebbe tradito, e di non aver mai preteso che si allontanasse da casa con le bambine. Dopo la condanna non si escludono sanzioni disciplinari dell'Arma dei Carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e minacce all'ex moglie, madre di due bimbe: condannato carabiniere

BresciaToday è in caricamento