rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Chiari

Truffa aggravata: dottoressa bresciana in vacanza alle Baleari con i soldi dello Stato

La professionista, accusata di truffa aggravata, si starebbe accordando con la parte civile (l'ospedale di Chiari) per riarcire le giornate di permesso ottenute ed usate per allungare le ferie.

Ufficialmente era a casa ad assistere lo zio malato, motivo per cui stava usufruendo della legge 104. Ma la dottoressa bresciana dell'ospedale Mellino Mellini di Chiari era altrove, e in vacanza: prima qualche giorno a Palma di Mallorca, nel luglio del 2017, poi a Ponte di Legno, nell'agosto dello stesso anno.

In tutto sarebbero 5 i giorni di permesso di cui Ilaria Meraviglia, questo il nome del medico otorinolaringoiatra, avrebbe approfittato per allungare le ferie. Licenziata dal nosocomio, che aveva aperto un'inchiesta interna per verificare il sostanzioso numero di richieste di permessi effettuate dalla donna, è accusata di truffa aggravata nei confronti dello Stato.

La vicenda è approdata in tribunale nelle scorse ore, ma la prima udienza è saltata e la professionista potrebbe anche non comparire più sul banco degli imputati. Stando a quanto riporta il quotidiano Bresciaoggi, la dottoressa avrebbe avviato una trattativa extragiudiziale con la parte civile - l'ospedale di Chiari - per il risarcimento delle giornate contestate. E, nel caso in cui si trovasse un buon accordo, l'azienda ospedaliera potrebbe anche ritirare la costituzione in parte civile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa aggravata: dottoressa bresciana in vacanza alle Baleari con i soldi dello Stato

BresciaToday è in caricamento