Non vuole il ricovero coatto e scappa dalla finestra: preso dopo ore di ricerche

Un 45enne è riuscito a fuggire nei boschi prima dell’arrivo dell’ambulanza chiamata per trasportarlo in ospedale.

Ha capito che l’ambulanza che stava arrivando, a sirene spiegate, era stata chiamata per lui, così, senza esitazione, ha aperto la finestra e, dal primo piano, è saltato. Il protagonista dell’episodio, raccontato stamane da Bresciaoggi, che nella giornata di ieri, sabato 11 marzo, ha tenuto molte persone col fiato sospeso, è un 45enne di Cevo. 

A causa del suo comportamento pericoloso, intorno alle 8 di mattina si è resa necessaria la chiamata dell’ambulanza per un trattamento sanitario obbligatorio. Quando il mezzo era ormai arrivato alla sua abitazione, l’uomo ha deciso di fuggire saltando dalla finestra e dirigendosi nel bosco. Chiamati i carabinieri, questi hanno attivato i Vigili del fuoco di Edolo e Darfo Boario Terme, la Protezione civile ed il Soccorso alpino di Mediavalle. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venti le persone complessivamente coinvolte, dalla prima mattinata fino alle 13:30 quando, grazie alla telefonata di una testimone ai carabinieri, l’uomo è stato raggiunto proprio sotto il dosso dell’Androla, dove ha sede la Crece di Job. A quanto pare la meta del 45enne era la baita di montagna della madre, situata nella frazione Andrista, l’uomo però è stato accompagnato in ospedale a Esine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento